Aspasia per le Apuane: Flash News

Come sapete il nostro blog si sta battendo fin dalla sua recente nascita per informare i cittadini riguardo alla salvaguardia delle Alpi Apuane, così fortemente minacciate dall’attività delle numerosissime cave di marmo presenti tra le province di Massa-Carrara e Lucca.

Inauguriamo oggi una nuova rubrica in cui periodicamente pubblicheremo notizie e aggiornamenti riguardo a questo territorio tanto affascinante quanto messo in serio pericolo dalle attività dell’uomo.

 

PARCO DELLE APUANE : IL VICE PRESIDENTE E’ DIPENDENTE HENRAUX

A sollevare il caso è l’ ASBUC (Amministrazione separata beni uso civico)  di Seravezza (LU) in un comunicato in cui denuncia la chiusura da parte della Henraux di tre passi che portano alla Cava Giardino, alle Cervaiole e sui siti del monte Altissimo in alta Versilia con dei grossi cancelli.

Immagine

(Nella foto la Cava delle Cervaiole)

Si tratta di una “impenetrabile cortina di ferro per escursionisti, turisti e per i proprietari dei terreni attigui” affermano i consiglieri dell’Asbuc, i quali preseguono ponendo l’attenzione verso il ruolo di vicepresidente del Parco delle Alpi Apuane ricoperto da pochi mesi da Sauro Mattei, dipendente proprio della Henraux. Il conflitto d’interesse è più che evidente, noi ci chiediamo: come possiamo aspettarci che un dipendente di una delle maggiori aziende di estrazione del marmo possa salvaguardare il paesaggio apuano minacciato dalle attività delle cave? Mattei da parte sua si difende facendo appello alla propria storia personale di rappresentante sindacale all’interno dell’azienda, non intendiamo mettere in dubbio l’integrità morale e l’onestà della persona, ma i nostri dubbi riguardo al suo doppio ruolo permangono.

 

SIT-IN DI PROTESTA CONTRO ALLEVI

 Immagine

Sabato 20 luglio Giovanni Allevi si è esibito in un concerto riservato a trecento selezionatissimi spettatori nell’anfiteatro costruito dalla ditta Henraux, promotrice dell’evento, presso la cava delle Cervaiole, una delle più grandi cave dell’intero comprensorio. Ebbene, oggi lunedi 29 luglio in occasione del concerto di Allevi alla Versiliana a Marina di Pietrasanta il movimento “Salviamo le Apuane” ha organizzato un sit-in di protesta. Verrà chiesto ad Allevi, si legge sull’evento ufficiale pubblicato su facebook, “come ritiene che si possa armonizzare l’arte della musica con il disastro ambientale delle Apuane, che è definito il più grande disastro ambientale d’Europa”. Gli organizzatori dell’evento chiederanno al concertista di schierarsi dalla parte del “bello” e delle Apuane e di battersi per la loro salvaguardia. Riteniamo che difficilmente Allevi, che a nostro avviso è uno degli “artisti” più sopravvalutati d’Italia, risponderà positivamente all’appello ma ci auguriamo che i nostri pregiudizi sulla persona vengano smentiti. 

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s